notepad

amiamoci e patiamo.

mercoledì 13 luglio 2011

flashback


Foto di Floriana Grasso
Chissà com'è che, ripensando alle quattro giornate di Timpaviva, i miei primi ricordi siano queste immagini e questi suoni:
  1. Martino che si arrampica su un eucalipto, a quattro metri d'altezza, per far passare una prolunga elettrica.
  2. La carriola piena di chiodi, viti e attrezzi per costruire il bancone, poi diventata deposito di cianfrusaglie.
  3. Il tetto del palazzetto dello sport di Acireale che va a fuoco mentre andavamo al bar per prendere i caffè ai ragazzi.
  4. All I Need dei Radiohead e New Martini dei Karate dal mio cellulare per provare le D.I.
  5. Cesare Basile che fischietta "The Hanging Garden" dei Cure.
  6. Il chitarrista dei Contrario Motu che grida rabbioso "Cazzo!" al microfono, quando la sua pedaliera ha smesso di funzionare.
  7. Gocce di sangue sulla scaletta dei concerti.
  8. Manette alla cintura di una ragazza.
  9. Il sole sul mare all'alba di lunedì.
  10. Alice che si medica le ferite prima di andare a dormire, quando il sole è già alto.