notepad

amiamoci e patiamo.

giovedì 13 marzo 2014

io non sogno di volare


Ne parlavo ieri con un amico, di come invecchiano male le parole.

Come Noi, che una volta aveva il calore di un abbraccio, sia diventata una cornice capace di far passare per capolavoro la crosta della propria solitudine. Anche ad essere Coinvolto non ci si sente più come due bambini a letto - estraniati e protetti sottocoperta mentre fuori biancheggia il fortunale - ma come lo stupido capitano che gioca a far l'eroe, e tra cotante rotte porta il galeone proprio sulla tempestosa. Tracotante, responsabile, colpevole.

Io sono un treno, e non sogno di volare. Come potresti perdonarmi la distanza, se potessi farlo? Penseresti che sia una mia scelta. E non sopporterei: guardarti dall'alto (voglio continuare a vederti gigante), temere il vento.

Mi piacciono i binari. Prima di tutto sono dedicati a me, li hanno fatti apposta. È stato un pensiero carino. Poi mi permettono di fantasticare sui luoghi fuori dalla mia portata, immaginarmi vette immerse solo nel candore e non nel gelo della neve, colori lacrimosi dei fondali marini, morbidi prati del Paradiso dei Marinai, meravigliosi paesini di quelli che una ferrovia qui neanche per Sogno. E chi vuole fare un po' di strada con me, o solo incontrarmi, o morirmi contro in un bacio, sa sempre dove trovarmi. Deve solo aspettarmi.

Sono un treno lungo, pesante, rumoroso, malinconico malconcio ma-non-si-fer-ma-mai. Lento a partire, stento a fermarmi. Chouf chouf, fumo e tossisco. E non sogno di volare.

The Sandman #15 - The Doll's House, Part 6: Into the Night released by Vertigo on April 1990.



Baby boom goes straight to the edge
And someone hollers "jump"
You gotta be dead to be bigger than life
But everyone's afraid to fly