notepad

amiamoci e patiamo.

venerdì 2 maggio 2014

sing while you may


Quanta bellezza, amico mio!

Certo, costa cara. Forse troppo, forse non sono così ricco da potermela permettere.
Di sicuro non è unica nel suo genere, quasi tutti ne hanno avuta una simile - uguale, magari. Non è un'opera d'arte che puoi appendere in salotto o vantare nella tua collezione privata che poi ci organizzi una mostra con vernissage trés chic. No, a pensarci bene non posso mostrarla a nessuno. Neanche a te.

Resta chiusa nel mio scrigno. E no, purtroppo neanche lì è protetta a dovere.

Stammi vicino, amico mio. Lasciami solo.




Si je désire une eau d'Europe, c'est la flache
Noire et froide où vers le crépuscule embaumé 
Un enfant accroupi plein de tristesses, lâche
Un bateau frêle comme un papillon de mai.